2011 01 09 Incontro Culturale organizzato da SEL - San Marzano di San Giuseppe (TA)

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Oltre 80 i partecipanti all'iniziativa organizzata da Francesco LEO, Coordinatore del circolo di Sinistra Ecologia e Libertà "Ingrid Betancourt" di San Marzano di San Giuseppe (TA), per presentare il libro e discutere in generale di Decrescita Felice. Nonostante il gran freddo della serata che si 30sentiva anche nella sala del centro polivalente comunale.

All'incontro partecipano, oltre a Nello De Padova, Donatella Duranti   (coordinatrice provinciale di SEL) e Umberto CATALDO dell'Associazione salentina IL FORMICAIO

Scarica la locandina della manifestazione

Presenti simpatizzanti del partito e semplici cittadini di tutte le età e con diversa esperienza di vita e professionale. Un ottima occasione per somministrare il Questionario semi-serio sul BIL. 30 i questionari raccolti, compilati prevalentemente da giovani ed anziani, lavoratori dipendenti, pensionati, casalinghe. Insomma un buon spaccato del paese che rileva (pur la sua non scientificità) una certa resistenza a comportamenti orientati al BIL (poco meno di 1.8 la media complessiva) con punte massime (2.5) rispetto alla propensione per l'acquisto di prodotti locali piuttosto che (2.6) nell'attenzione alla riduzione dello spreco energetico.
Bassissimi i valori relativi alle pratiche che richiedono tempo: fare da se i regali invece che acquistarli o usare i mezzi pubblici per andare al lavoro (0.8 entrambe), che sale di pochissimo (0.9) quando si tratta di
accompagnare i figli a scuola a piedi.

Il dibattito in relazione a questi risultati evidenzia una propensione dei partecipanti a comportamenti "virtuosi" frenata dalla difficoltà di conciliare le esigenze di vita con le regole vigenti nel mondo del lavoro.

Ed infatti appena si prospetta l'ipotesi di rinunciare ad un aumento del 5% a fronte di una settimana in più di libertà dal lavoro retribuito oltre il 15% dei presenti (che come si diceva non sono un sottoinsieme "selezionato" ma uno spaccato piuttosto trasversale della popolazione locale) si dice interessata a questa ipotesi, il che desta una certa attenzione ed una riflessione in Donatella Duranti che si ripromette di tornare a ragionare sulla riflessione sul tempo di lavoro che Nello De Padova propone quale approccio strutturale per la revisione del modello di sviluppo in ottica felicemente decrescente.

La "sgrigliatura" completa dei questionari è disponibile QUI

Interessanti anche la presentazione dell'esperienza della comunità URUPIA20
che da circa 20 anni ha sede nel territorio e gli interventi dei presenti su tutti i temi esposti dai relatori.


Informazioni aggiuntive