Depiliamoci- con gli amici della Pensa Libero- 30 settebre 2010

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
E' passato quasi un anno dall'incontro con i giovani amici della Pensa Libero, un associazione barese che si occupa di cittadinanza attiva. Nonostante la stanchezza (ero appena tornato da un convegno a Milano), mi ha riempito il cuore di gioia passare due ore con questi giovani pieni di idee e sogni, ma soprattutto voglia di dare inzio a un percorso di cambiamento radicale nelle loro vite.
Oltre a presentare brevemente il mio libro, scirtto insieme a Nello De Padova, Depiliamoci, Abbiamo parlato di argomenti disparati, ma tutti connessi tra loro. Infatti, per cambiare stile di vita e liberarsi dal PIL superfluo è necessario utilizzare un approccio sistemico. 
In particolare, tema caldo è stato quello del lavoro: mai come ora averne uno è una benedizione di Dio. E' vero che il lavoro nobilita l'uomo, ma anche l'uomo è chiamato a nobilitare il lavoro, agendo con etica in un ottica di Bene Comune. 
Ad esempio: Una persona che ha un doppio lavoro, di cui uno è spesso a nero, ne trae un bene personale in termini di profitto. Quali sono le ricadute sul Bene Comune:
-sottrae tempo prezioso (che nessuno potrà restituirgli) alla propria famiglia;
-toglie un posto di lavoro ad un'altra persona;
-crea un danno economico al Paese evadendo le tasse;
La mia filosofia è quella del "lavorare meno, lavorare meglio, lavorare tutti". Se si incentivassero i contratti part time:
-ci sarebbero più posti di lavoro
-i papà e le mamme avrebbero più tempo da dedicare ai loro figli, senza dover spendere soldi per baby sitter
-lo stress del lavoro diminuirebbe a causa del minor numero di ore lavorative e in maniera inversamente proporzionale salirebbe la qualità dello stesso.
Come vedete, questo è solo un piccolo esempio di come la nostra vita di tutti i giorni può essere migliore. Se lo desideriamo con tutto noi stessi, possiamo davvero cambiare il piccolo pezzo di Mondo che ci circonda e vivere felici.
 
Roberto Lorusso
 
 

Informazioni aggiuntive